La fase preliminare nella redazione del P.I. e delle sue varianti
 DOCUMENTO PRELIMINARE
Obiettivi Il documento programmatico preliminare (o documento del Sindaco) è lo strumento attraverso il quale vengono fissati gli obiettivi della pianificazione operativa.

Nel documento programmatico preliminare sono evidenziati, secondo le priorità, le trasformazioni urbanistiche, gli interventi, le opere pubbliche da realizzarsi nonché gli effetti attesi.

E' prevista, per obbligo di legge, la sua illustrazione da parte del Sindaco in un apposito consiglio comunale prima di dare avvio ai lavori di redazione del P.I., in modo da consentire la partecipazione dei cittadini, delle associazioni economiche e sociali, degli enti pubblici e di tutti i portatori di interessi diffusi, alla definizione del Piano degli Interventi secondo principi di trasparenza.

Il documento programmatico preliminare costituisce pertanto il documento a cui fare riferimento per la redazione del P.I. ed i suoi contenuti potranno essere sviluppati anche attraverso più varianti tematiche o che possono interessare parti limitate di territorio.
 AVVISI E LINEE GUIDA
Brenta Per lo svolgimento delle attività di concertazione e partecipazione e per la raccolta delle manifestazioni d'interesse da parte dei cittadini, nella fase iniziale di formazione del Piano degli Interventi o di una sua variante, il comune può predisporre uno o più avvisi pubblici accompagnati da linee guida volti a facilitare la predisposizione delle richieste sulla base dei temi che il Piano degli Interventi intende sviluppare.